Halloween.it home
AddThis Social Bookmark Button :::
COSTUMI DI HALLOWEEN MASCHERE DECORAZIONI DI HALLOWEEN RACCONTI DELL'ORRORE MENU DI HALLOWEEN GRATIS PER TE

La Canzone di Mary racconto del terrore di Giulia Castegnaro

Era il ventotto ottobre. Mery amava la sera buia e spettrale. Un improvviso black out e la città nel sogno…il tetto argenteo del campanile…la luna gialla…la bruma si faceva avanti, quella notte del ventotto ottobre.


Doveva attraversare la valle, era una distesa di erba secca, tutto buio, colpa del black out, erano le dieci ma tornare a casa era difficile, la valle si stava riempiendo di topolini che le sgusciavano sotto i piedi facendola cascare, e ancora, e ancora, e ancora.


Per tirarsi su di morale canticchiò la canzoncina della nonna, la nonna gliela cantava anni e anni fa per evitare di farla andare alla valle, era una lugubre canzoncina che però non ricordava, la cantava a lei e a suo fratello Gionatan.


<<Mary, Mary vai alla valle…Mary,Mary i topini ti fan cascare…Mary,Mary la bruma scende ai tuoi piedi…Mary,Mary attenta al mostro nel buio…>> si bloccò, la bruma era ai suoi piedi, scivolò e si voltò…una scritta luminosa nella bruma…solo i tempo per sentire i rintocchi fatali del campanile… “…Mary,Mary a casa non tornerai…”


Trovarono Mary accasciata alla fine della valle, aveva un segnetto sul braccio se forse qualcuno avesse esaminato bene, poteva leggere “…continua…”


Gionatan era disperato, alla sera tornò nel punto in cui stava Mary prima di morire…<<Mary perché non sei stata a casa ieri notte…se solo potessi starti ancora vicino se solo potessi vedere la causa della tua morte…>> e mentre meditava col cuore spezzato, passi lenti si avvicinavano…inizialmente un sussurro…il respiro…i passi…un respiro pesante…poi la paura di voltarsi…come una lama di ghiaccio che ti colpisce alla schiena…la luna illuminava il campanile di grigio…il respiro era alle sue orecchie…


Solo un cane nella notte si accorse del corpo inerme del ragazzo, ansimava ancora, aveva un taglio sul braccio “…la canzone non finisce qua…”


Poi un volto con in mano un coltello…<<Gionatan…perché non mi hai salvato…>>

TORNA ALL'INDICE DEI RACCONTI

 

Linkaci con questo banner!
banner.gif

 

COSE SIMPATICHE GRATIS!AGGIUNGICI AI TUOI PREFERITITORNA AD INIZIO PAGINA

Tutti i contenuti © 2000-2009 Halloween.it & IM
La riproduzione anche parziale del materiale senza previo consenso è vietata

EmediateAd